gioielli
Cerca

Ricerca avanzata
Prodotti
Premesse
Tracciabilità
ItaliaCasa.Info
OFFMECC
Framework
TENVEN
Proconf
Lotti
SynkFile
Stock
Sicurezza
SCELTA DI UN TELEVISORE LCD
ACQUISTARE UN TV LCD

Per la scelta di un televisore oggi ci si deve orientare verso un prodotto con tecnologia LCD, PLASMA o LED.
Diciamo subito che per le esigenze medie la tecnologia LCD è il miglior compromesso tra il livello qualitativo ed il costo, quindi non stiamo a farla troppo lunga.

Subito dopo la tecnologia  viene la dimensione, visto che la collocazione del TV è in funzione dell'uso che ne faremo, e mettere un TV su un mobile o in una libreria piuttosto che appeso ad un muro significa avere lo spazio adeguato disponibile nel punto ideale alla visione.

Decidiamo quindi DOVE collocarlo tenendo conto che non dovrebbero esserci riflessi nè di giorno (finestre) nè di notte (punti luce nella stanza) che disturbino una corretta visione.
Questo è un aspetto spesso sottovalutato ma invece foriero di profonde differenze nell'esperienza e nella stanchezza d'uso                                                                                                                                                                                                                                                                    

A questo proposito va detto che ci sono apparecchi RETRO-ILLUMNATI, che prendono i nomi più bizzarri a seconda del produttore.  Queste opzioni servono a evitare un troppo elevato contrasto ambientale tra il TV e lo sfondo posteriore, schiarendo, molto semplicemente, lo spazio posteriore in corrispondenza  dei contorni dello schermo

Decisa la posizione osserviamo la distanza a cui ci troveremo a guardarlo: questo decide, insieme allo spazio disponibile, la dimensione del TV.   Infatti se siamo seduti a meno di un paio di metri sarà sufficiente anche un 19” (pollici) o un 20-22” mentre se ci troviamo a tre metri o più un 32” o più sarà la scelta giusta.   In generale per un salotto o camera normale il 32” è la dimensione medi ideale, mentre se l'ambiente è particolarmente spazioso e i punti di visione particolarmente distanti allora si potrà anche esagerare.
Evitiamo però di prendere un 42” da guardare a due metri:  saremmo costretti a muovere continuamente la testa come davanti ad un tavolo da ping-pong !!

Abbiamo così già due punti fermi: LCD e (ipotesi) 32”.

Veniamo al  fatidico HD READY vs FULL HD.   

Stiamo parlando di tecnologia digitale e le due tecniche visualizzano in modo diverso le immagini, però anche qui vediamo di essere semplici:  le differenze si possono notare su apparecchi particolarmente grandi e con segnali assolutamente perfetti, mentre l'utente medio ha un segnale non perfetto e dimensioni medie o medio/piccole, quindi inutile spendere troppo per un FULL HD, sicuramente superiore, quando un HD READY è più che soddisfacente per vedere i programmi televisivi, anche SKY, in cucina o in salotto.

Una cosa importante a questo punto è la presenza del DECODER digitale possibilmente con slot CAM, cioè con la possiblità di inserire la scheda per la visione dei canali in PPV (Pay Per View=Programmi a pagamento) in Digitale Terrestre (non c'entra nulla il satellite).
Beninteso, non è necessaria tale possibilità se si presume di accedere solo ai canali gratuiti, ma siccome non si sa bene che evoluzione prenderà il mercato è meglio avere questa porta aperta.

Si noti che esistono anche decine di modelli di decoder DT acquistabili separatamente per vedere I programmi su apparecchi a tubo catodico o con monitor privi di sintonizzatore (come quelli per PC) e ce ne sono anche con il doppio circuito per DT e Satellite utilizzabili anche pr  SKY.  
Potrebbe anche essere una scelta valida se si dispone di uun apparecchio TV tradizione di elevate caratteristiche  e ancora semi nuovo: un decoder tra i più semplici costa intorno a 40 mentre i più sofisticati arrivano a 200 € e anche più.  Si tratta di vedere se ne vale la pena.

Ultimo, ma non meno importante, parametro per l'uso quotidiano è l'angolo di visiuale (minimo 150°x150°) che indica in buona sostanza se vedrò bene anche non di fronte al TV.
Capiamoci, l'uso normale non è seduti di fronte con gli occhi perfettamente al centro dello schermo, tipicamente si guarda anche dai lati e, magari, dal basso o dall'alto.  
Quella misura in gradi non sono che angoli, orizzontale e verticale, entro i quali la visione è buona ed è quindi evidente che più ampi sono gli angoli e migliore sarà il comfort nell'uso quotidiano.

Ci sono poi tutta una serie di dettagli tecnici quali la RISOLUZIONE (maggiore possibile), il CONTRASTO (maggiore possibile), il TEMPO DI RISPOSTA (minore possibile), il numero ed il tipo di collegamenti possibili (maggiore è il numero e la varietà meglio è) ed altri che però servono principalmente a confondere il malcapitato.

Infine la MARCA:  oggi non ci sono più grandi differenze tra i prodotti ed i servizi delle marche più conosciute quindi non mi fossilizzerei sull'una o l'altra.  E' anche pensabile l'approccio a marche semi sconosciute qualora il prezzo sia veramente conveniente ma sapendo anche che si può andare incontro a spiacevoli esperienze sia nell'uso (magari non perfetto) che nel mancato uso (a fronte di una eventuale riparazione eseguita con tempistiche a livello di settimane o mesi).

Tutto questo premesso va comunque fatta una “prova su strada” cercando di vedere, nel limite del possibile , il televisore in funzione, magari di fianco ad altri: la tonalità di colore e la definizione devono essere gradevoli e gradite per garantire una fruizione anche prolungata senza sforzo.
Stessa cosa vale per il comparto audio che deve essere di buon livello qualitativo e quantitativo visto che normalmente non terremo acceso il TV in una camera anecoica (studio insonorizzato per test audio) ma in ambienti di bassa/media o perfino alta rumorosità.   Anche qui cercare di ascoltare e confrontare.

RIASSUMENDO:

Televisore LCD  32”
HD READY  (meglio se Full HD)
con decoder Digitale Terrestre con CAM
Angolo di visione “maggiore possibile” da 150°x150°
Risoluzione “la maggiore possibile” da 1440x900 in su
Contrasto “il maggiore possibile” da 800:1
Tempo di risposta “minore possibile” da 6 ms (micro-secondi)
Garanzia DUE ANNI.

Accessori:
Telecomando – OVVIO
Manuale in Italiano – OVVIO
Cavi di collegamento – OVVIO ma non sempre scontato
Teletex/Televideo – Utile o irrinunciabile secondo il gusto personale
Retro-Illuminzione – utile ma non necessaria, secondo il gusto
Timer - Utile o irrinunciabile secondo il gusto personale
Lettore DVD - Utile o irrinunciabile secondo il gusto personale
Base da appoggio – normalmente necessaria e fornita
Supporto a muro – spesso utile – normalmente venduto a parte



 Stampa   Segnala
Help desk clienti
Username:
Password:

APC

AVG

TECH DATA

HP

Legnani bilance




Copyright ©1998-2015 ver. 3.5.0
PRIVACY POLICY

LAB.ud.COM s.r.l.